Bonus elettrico

Che cos’è

È uno sconto sulla bolletta dell’energia elettrica, riservato alle famiglie a basso reddito e numerose.

Il bonus elettrico è previsto anche per i casi di disagio fisico, cioè per i casi in cui una grave malattia costringa all’utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.

Il bonus è stato introdotto dal Governo e reso operativo dall’Autorità per l’energia il gas e il sistema idrico (AEEGSI), con la collaborazione dei Comuni. Il valore del bonus è determinato ogni anno dall’Autorità.

 

Chi ne ha diritto

Possono ricevere il bonus elettrico tutti i clienti domestici, intestatari di un contratto di fornitura elettrica, per la sola abitazione di residenza e:

• appartenenti ad un nucleo famigliare con indicatore ISEE non superiore a 8.107,50 euro;

• appartenenti ad un nucleo famigliare con 4 o più figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro.

Inoltre possono ottenere il bonus le famiglie presso cui vive un malato grave che debba usare macchine a funzionamento elettrico per il mantenimento in vita, indipendentemente dalla residenza e dall’ISEE.

I bonus sociali per disagio economico e per disagio fisico sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.

 

Durata del bonus

Il bonus elettrico è valido per 12 mesi. Entro un mese dalla scadenza di tale termine annuale è necessario, qualora il cliente abbia ancora i requisiti richiesti per l’ammissione, inoltrare una richiesta di rinnovo, anche per evidenziare eventuali variazioni della situazione famigliare o dell’ISEE nel frattempo intervenute.

Per i malati gravi, che necessitano di apparecchiature elettriche per il mantenimento in vita, il bonus è attivo senza interruzione e senza necessità di richiedere il rinnovo; fino a quando sussista la necessità di utilizzare tali apparecchiature.

 

Come richiederlo

Ottenuta l’attestazione ISEE o la certificazione ASL necessaria per i malati gravi, per richiedere il bonus occorre compilare l’apposita modulistica e consegnarla al proprio Comune di residenza o presso altro istituto eventualmente designato dallo stesso Comune (ad esempio i Centri di Assistenza Fiscale CAF). I moduli sono reperibili sia presso i Comuni sia sui siti internet dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (http://www.autorita.energia.it/it/consumatori/consumatori_ele.htm) sia sul sito ANCI (www.bonusenergia.anci.it).

Il bonus elettrico si estende automaticamente ai titolari della Carta Acquisti.

 

Come si riceve il bonus

A tutti i clienti che ne hanno diritto il bonus viene corrisposto a partire dal 1° giorno del secondo mese dalla presentazione della domanda direttamente in bolletta, indipendentemente dal Venditore che fornisce l’energia.

 

Approfondimenti

Per maggiori informazioni: http://www.autorita.energia.it/it/bonus_sociale.htm o chiamare il Numero Verde 800.166.654