Il progetto smart grid

I cambiamenti che stanno avvenendo sul mercato energetico, l’aumento della generazione distribuita, il passaggio di utenti da solo di tipo passivi a utenti anche attivi, (Prosumer) stanno portando le reti di distribuzione di energia elettrica a dover gestire nuove situazioni e problematiche quali limiti di transito, inversione flusso di potenza, qualità della tensione, fenomeno isola indesiderata

La gestione smart delle reti MT si basa su alcuni requisiti cardine suggeriti dall’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas: l’introduzione di una nuova rete di comunicazione in grado di garantire un efficiente flusso di dati real-time, un sistema di supervisione che gestisca le funzionalità innovative attraverso la nuova rete di comunicazione, ed infine sistemi di automazione, monitoraggio e distribuzione atti a fornire energia in modo costante ed affidabile.

L’implementazione di tali requisiti nel progetto sperimentale di Deval si traduce nella realizzazione di una nuova rete di comunicazione, in collaborazione con un gestore di rete, nella supervisione, protezione, controllo e regolazione di due linee MT e dei relativi siti di generazione diffusa, e nella gestione dei contro-flussi di energia attiva. Il progetto pilota di Deval è stato realizzato con la consulenza del Politecnico di Milano.

Grazie alle caratteristiche del protocollo di comunicazione IEC 61850 vengono realizzate, tra le funzioni smart, il telescatto, la regolazione degli utenti attivi e la ricerca del tronco guasto. In questo modo è possibile incrementare la capacità di accoglimento di nuova generazione diffusa, aumentare l’affidabilità tecnica in termini di disponibilità e qualità del servizio fornito ai clienti di Deval ed aumentare l’efficienza complessiva del servizio di distribuzione.

La tecnologia e gli apparati di attuale generazione, messi a disposizione da un costruttore italiano, consentono l’implementazione dei principi smart. Le evoluzioni a breve termine prevedono il miglioramento dell’algoritmo di ricerca del tronco guasto e la gestione automatica della logica di cabina primaria e della riconfigurazione intelligente della rete dopo un guasto.